Logo Gianni Ferrario Happiness Trainer
Chiama Scrivimi

Gianni Ferrario – Energizzatore di Eventi

Facilitatore di climi aziendali e spirito di unità con i suoi coinvolgenti WorkShow di grande successo!

La potenza di un sorriso che travolge – Ezio bosso

Condividi questo articolo:

Il sorriso è uno strumento musicale senza tempo e senza età che tutti possono suonare” diceva Ezio Bosso, musicista, compositore, direttore d’orchestra. Se ne è volato via portando con se tante nuove luci da aggiungere al firmamento.

Aveva dato corpo al sorriso, era diventato quel sorriso, ci aveva commossi e travolti con quel sorriso contagioso. Rideva con gli occhi, con le sue lunghe braccia, con tutto il fisico, e soprattutto con la sua musica. Negli ultimi tempi la malattia l’aveva costretto a smettere di esibirsi con suoi straordinari concerti, ma aveva continuato a comporre e a fare progetti.  Ha avuto una passione che non conosceva ostacoli. Ha iniziato a suonare all’età di 4 anni quando ancora non conosceva l’alfabeto ma già sapeva solfeggiare. Subito la musica ha preso per mano la sua vita. A soli 16 anni ha esordito come solista in Francia e ha iniziato a girare le orchestre di mezza Europa stregando il pubblico con il suo immenso talento. E’ stato colpito da una sindrome neurodegenerativa che aveva messo a rischio la sua carriera, ma con la forza della dedizione ha recuperato tutto l’universo musicale a cui si era dedicato da sempre. E’ tornato a suonare e a dirigere per emozionare la gente regalando esibizioni che resteranno scolpite nel cuore (oltre al brano che qui vi propongo nel video, ascoltate anche il commovente “Following a bird”).

“E’ come se avessi tutti i suoni scritti davanti, dirigo l’orchestra con gli occhi, con i sorrisi, mando anche i bacetti quando qualcuno ha fatto bene”.

La morte di Ezio Bosso sta emozionando come non mai. 

Vi propongo in questo breve video un momento di musica travolgente durante il “Concerto per la terra” del 5 giugno 2017 in Piazza Maggiore a Bologna.

Emozionatevi ! 

Il sorriso è uno strumento musicale senza tempo e senza età che tutti possono suonare” diceva Ezio Bosso, musicista, compositore, direttore d’orchestra. Se ne è volato via portando con se tante nuove luci da aggiungere al firmamento.

Aveva dato corpo al sorriso, era diventato quel sorriso, ci aveva commossi e travolti con quel sorriso contagioso. Rideva con gli occhi, con le sue lunghe braccia, con tutto il fisico, e soprattutto con la sua musica. Negli ultimi tempi la malattia l’aveva costretto a smettere di esibirsi con suoi straordinari concerti, ma aveva continuato a comporre e a fare progetti.  Ha avuto una passione che non conosceva ostacoli. Ha iniziato a suonare all’età di 4 anni quando ancora non conosceva l’alfabeto ma già sapeva solfeggiare. Subito la musica ha preso per mano la sua vita. A soli 16 anni ha esordito come solista in Francia e ha iniziato a girare le orchestre di mezza Europa stregando il pubblico con il suo immenso talento. E’ stato colpito da una sindrome neurodegenerativa che aveva messo a rischio la sua carriera, ma con la forza della dedizione ha recuperato tutto l’universo musicale a cui si era dedicato da sempre. E’ tornato a suonare e a dirigere per emozionare la gente regalando esibizioni che resteranno scolpite nel cuore (oltre al brano che qui vi propongo nel video, ascoltate anche il commovente “Following a bird”).

“E’ come se avessi tutti i suoni scritti davanti, dirigo l’orchestra con gli occhi, con i sorrisi, mando anche i bacetti quando qualcuno ha fatto bene”.

La morte di Ezio Bosso sta emozionando come non mai. 

Vi propongo in questo breve video un momento di musica travolgente durante il “Concerto per la terra” del 5 giugno 2017 in Piazza Maggiore a Bologna.

Emozionatevi ! 

Leggete anche il mensile online Rivoluzione Positiva. In ogni numero ospitiamo firme di prestigio. Nel Comitato di Redazione: Edoardo Boncinelli, scienziato nel campo della genetica e della biologia molecolare e Giulio Giorello, filosofo. https://www.rivoluzionepositiva.com 

Un caloroso saluto,

www.gianniferrario.com

Condividi questo articolo:
Immagine predefinita
Gianni Ferrario

Sono conosciuto come Giullare Zen, FelicitAttore, Trainer del Buon Umore, Provocatore Positivo, un performer il cui ruolo è quello di energizzare in modo interattivo ed entusiasmare le persone. Lo scopo delle mie attività è quello di fare il pieno di energia rigenerante capace di aprire i canali della comunicazione e delle emozioni, risvegliare le nostre cellule e allenarsi a spargere in abbondanza buon umore, gioia, entusiasmo e gentilezza nella vita personale e professionale. Un'esperienza memorabile che crea spirito di squadra, lasciando il segno. Da molti anni pratico e insegno la Meditazione profonda, dedicandomi a discipline che favoriscono la crescita interiore, l’armonia e la creatività.

Invia risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Contattami ora

Scopri cosa posso fare per la tua azienda

Gianni Ferrario Convention Evento Aziendale

Telefono

+39 335 57 29 816

E-mail

gianni.ferrario@gianniferrario.com

Indirizzo

Via Vincenzo Monti 41, 20123 Milano